Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Accolto il ricorso dell’Ecolevante: l’immondizia del Salento non potrà più essere smaltita nelle discariche tarantine.

Emergenza Rifiuti: L’ordinanza di Vendola viene sospesa

La discarica “Vergine” ricade in un’isola amministrativa del Comune di Taranto. Stefàno, sta dimostrando in maniera inequivocabile la volontà di risolvere una questione che negli anni passati non è stata affrontata con la doverosa attenzione in quanto non si sono avuti come punto di riferimento gli interessi dei cittadini fragagnanesi.
21 novembre 2007
Fonte: Corriere del Giorno

Importante svolta per l’emergenza rifiuti che da alcuni mesi sta interessando il Salento e, indirettamente, la Provincia di Taranto.

Emergenza Rifiuti Il Tar Lazio, accogliendo un ricorso proposto dalla “Ecolevante spa”, ha sospeso per illegittimità l’ordinanza 53/CD con cui il presidente della Regione Puglia, on. Nichi Vendola, nel gennaio scorso aveva disposto il conferimento dei rifiuti solidi urbani prodotti nel bacino Lecce 2 e previamente trattati nell’impianto di Poggiardo negli impianti per rifiuti speciali di Grottaglie (Ecolevante) e Fragagnano (Vergine).

Per i consiglieri regionali di Forza Italia Palese, Baldassarre e Vadrucci si tratta di «Un fatto molto grave anche perché il Tar, pur non entrando nel merito e fissando una seconda udienza per il 5 dicembre prossimo, ha sospeso con effetto immediato l’ordinanza del Commissario, ritenendola “illegittima nella parte in cui non stabilisce espressamente le prescrizioni normative applicabili all’accettazione dei rifiuti in discarica”». E puntualizzano: «Non solo, il Tar aggiunge anche che “il provvedimento impugnato, in pendenza di un sequestro preventivo (quello della discarica
di Grottaglie, ndr) espone la società Ecolevante alla commissione di illeciti penali”».

Intanto si svolgerà stamani a Bari, presso l’Assessorato regionale all’Ecologia, la conferenza dei servizi indetta dalla Regione Puglia per il rilascio dell’A.I.A. (Autorizzazione Integrata Ambientale), documento propedeutico per l’autorizzazione dell’ampliamento della discarica per rifiuti speciali gestita dalla “Vergine srl”. Alla conferenza dei servizi parteciperanno i sindaci dei Comuni di Faggiano, Fragagnano, Monteparano e Pulsano, nonché un rappresentante del Comune di Taranto.

La discarica “Vergine” ricade, infatti, in un’isola amministrativa del Comune di Taranto, da qui il coinvolgimento degli amministratori del capoluogo tarantino. La conferenza dei servizi dovrà raccogliere i pareri degli enti a vario titolo interessati dall’ampliamento dell’impianto per lo smaltimento dei rifiuti speciali, ubicato a poco più di un chilometro dal centro la prima volta il Comune di Taranto sta dimostrando un certo interesse nei confronti della discarica “Vergine”.

Il sindaco di Taranto, Ezio Stefano, sta dimostrando in maniera inequivocabile la volontà di risolvere una questione che negli anni passati non è stata affrontata con la doverosa attenzione in quanto non si sono avuti come punto di riferimento gli interessi dei cittadini fragagnanesi. Il Comune di Fragagnano non può continuare a subire scelte imposte dall’alto. La salute è un diritto fondamentale che deve essere tutelato a tutti i costi».

Intanto nella tarda serata di ieri, presso il Comune di Fragagnano, su iniziativa del sindaco, Maria Teresa Alfonso, si è svolto un incontro assieme ai sindaci di Monteparano, Faggiano e Pulsano , nonché al presidente della Commissione consiliare Ambiente del Comune di Taranto per fare il punto della situazione e definire congiuntamente le richieste che stamani saranno portate all’attenzione della conferenza dei servizi.

La questione ambientale continua ad essere al centro della vita politica di Fragagnano. Infatti, soltanto un paio di settimane fa, si è svolta una manifestazione pubblica, organizzata dal presidio permanente “No discariche”, per protestare contro le politiche ambientali attuate negli anni passati da Comune, Provincia e Regione.

Articoli correlati

  • Processo ai manifestanti, tutti assolti
    Taranto Sociale
    Taranto

    Processo ai manifestanti, tutti assolti

    I fatti risalgono al 2011, vi fu una protesta davanti alla discarica Italcave
    7 febbraio 2017 - Alessandro Marescotti
  • La lobby degli inquinatori esulta
    Taranto Sociale
    Puglia, in Consiglio Regionale passa una proroga che vanifica la funzione di Odortel, l'esperimento di monitoraggio ambientale che coinvolge i cittadini

    La lobby degli inquinatori esulta

    Sono ritornati alla carica per difendere le lobby di chi inquina, e questa volta lo fanno prorogando i termini della legge 23/2015 sulle emissioni odorigene. Un anno fa, con un comunicato, PeaceLink aveva suscitato clamore e le manovre erano state bloccate. Arpa Puglia aveva espresso severe critiche. Come mai tutto ciò è passato nel più assoluto silenzio?
    9 febbraio 2016 - Alessandro Marescotti
  • Discarica di Roncigliano. Saltata la Conferenza dei Servizi
    Ecologia

    Discarica di Roncigliano. Saltata la Conferenza dei Servizi

    Il comunicato del No Inc di Albano Laziale
    6 marzo 2015 - Daniela Calzolaio
  • Il comunicato di PeaceLink sul latte vaccino contaminato
    Ecologia
    Diossina nei bovini a Massafra, in provincia di Taranto

    Il comunicato di PeaceLink sul latte vaccino contaminato

    Fino a ora la diossina era stata considerata solo un problema delle pecore e delle capre che avevano pascolato attorno all'ILVA: Adesso si scopre che la contaminazione è arrivata a oltre dieci chilometri, nelle campagne di Massafra. Ma come è arrivata lì la diossina?
    27 gennaio 2015 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)