Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Ad un mese dalla riapertura, le prime stime sull’affluenza.

Al Museo 8000 visitatori in 30 giorni

Ancora pochi gli stranieri, ma molti i contatti. I visitatori del museo archeologico di Taranto superano la quota 8000. Sono tanti i biglietti staccati in questo primo mese dalla riapertura della sede storica, in via Cavour, rimasta chiusa al pubblico negli ultimi sette anni per i lavori che hanno interessato il primo piano.
19 gennaio 2008
Anna Fornaro
Fonte: TarantoSera

MarTà La stima, approssimativa, è del servizio biglietteria della società Novamusa concessionaria dei servizi aggiuntivi per il museo. Pochi gli stranieri. Prevalentemente sono stati gli italiani, i tarantini e chi nelle vacanze ha raggiunto, da altre regioni, il capoluogo ionico ad entrare nel rinnovato e ristrutturato museo tarantino inaugurato dalla Soprintendenza per i beni archeologici della Puglia lo scorso 20 dicembre e ribattezzato MarTa.

Dal 21 dicembre ad oggi una media di più di duecentocinquanta persone al giorno, con picchi di affluenza in occasione delle feste nelle quali è stata prevista eccezionalmente l’apertura. Dal giorno dell’inaugurazione alla presenza del ministro Rutelli al 31 dicembre, tremila i visitatori saliti, fino ad oggi, ad oltre ottomila. I picchi, si diceva, nei festivi. In particolare è il giorno di santo Stefano che, tarantini e non, hanno dedicato alla visita ai reperti archeologici: il 26 dicembre sono stati oltre settecento.

Mentre la giornata di maggiore affluenza è stata quella del 13 gennaio, giorno coincidente con la fine dell’iniziativa che dal 2 gennaio ha previsto la gratuità nella fascia oraria pomeridiana, dall’una alle quattro: oltre ottocento. A questo proposito - fanno notare le addette alla biglietteria e bookshop - è il caso di ricordare che la promozione è finita. Precisazione necessaria visto che ancora oggi c’è chi crede che le visite gratuite siano ancora previste.

Il museo resta aperto tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 8,30 alle 19,30, Mentre la biglietteria anticipa di mezz’ora la chiusura, cessando l’attività alle 19. La prossima chiusura, da calendario, dovrebbe essere quella del primo maggio ma, normalmente, negli ultimi anni, in coincidenza con la settimana della cultura il ministero prevede un piano di aperture straordinarie gratuite. I biglietti costano 5 euro. Le riduzioni sono riservate ai ragazzi dai 18 ai 25 anni e ai docenti delle scuole secondarie che pagano 2,50 euro . Al museo entrano invece gratis, come in tutti i musei dello Stato, i cittadini italiani e comunitari fino ai 18 anni, gli over 65 e gli studenti delle facoltà umanistiche. Ma, per poter usufruire degli sconti è necessario - e obbligatorio - presentare validi documenti che attestino il possesso dei requisiti pena, aggiungono dalla biglietteria, la perdita del diritto allo sconto.

Pochi gli stranieri, si diceva, attesi magari in primavera. Ma molta gente proveniente dalla provincia e in genere dalle altre città della Puglia. E, soprattutto, almeno per ora, una inversione di tendenza rispetto agli anni passati. Nel senso che - ne dà testimonianza chi ha prestato servizio negli ultimi anni nella sede provvisoria dell’esposizione museale, a palazzo Pantaleo, dove non tutti i reperti hanno trovato spazio - cifre del genere non si vedevano da anni.

La curva discendente sembra ora cambiare direzione. Negli ultimi sette anni molti tour operator e turisti alla richiesta, delusa, di determinate collezioni, hanno finito per dribblare il capoluogo ionico. Ora si risale. Sempre dalla biglietteria parlano di continue richieste da parte degli agenti turistici e di prenotazioni di scolaresche e di visite guidate. Le visite guidate devono essere prenotate e sono a pagamento.

Articoli correlati

  • Un Museo restituito e i capolavori ritrovati
    Taranto Sociale
    Un filo lega Taranto con la mostra in corso al Quirinale

    Un Museo restituito e i capolavori ritrovati

    Quasi contemporaneamente, due eventi culturali di rilievo, uno locale, la riapertura a Taranto, del Museo Archeologico Nazionale e l’altro a Roma, l’inaugurazione della mostra "Nostoi. Capolavori ritrovati," hanno dato il segno tangibile di un cambiamento di rotta nella valorizzazione dei beni culturali.
    17 gennaio 2008 - Maddalena Girelli Renzulli
  • «Bentornato Museo, adesso visitatelo...»
    Taranto Sociale
    Il soprintendente per la Puglia, Giuseppe Andreassi

    «Bentornato Museo, adesso visitatelo...»

    Dal soprintendente archeologo per la Puglia, Giuseppe Andreassi, riceviamo e pubblichiamo questa nota. Il MARTA’, come molti altri musei statali anche pugliesi, dovrebbe aprire al pubblico col solito orario 8.30 - 19.30 anche nei giorni di Natale 2007 e di Capodanno 2008
    23 dicembre 2007
  • MArTa: l’atmosfera dei grandi musei europei
    Taranto Sociale
    Luci d’effetto, colori accoglienti e spazi aperti creano uno stretto legame tra opera e spettatore

    MArTa: l’atmosfera dei grandi musei europei

    L’antico patrimonio ritorna alla città. La comunicazione diretta tra opere e fruitore rappresenta la vera innovazione della nuova esposizione.
    22 dicembre 2007 - Angela Todaro
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)