Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

«Lezione» del sindaco Stefàno agli studenti dello scientifico Ferraris

Stefàno: «Taranto si sta risollevando dal dissesto»

Il liceo scientifico «Ferraris» apre alle istituzioni. A fare loro lezione, parlando di adolescenza e politica, il sindaco di Taranto, Ezio Stefàno.
25 gennaio 2008
Pamela Giuffré
Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Il sindaco di Taranto Ippazio Stefàno L'iniziativa, partita dal preside del «Ferraris», Marco Dalbosco, mira a realizzare un’interazione sempre più proficua tra scuola e istituzioni locali anche e soprattutto in vista della futura inaugurazione di un nuovo corso di studi.

Partirà infatti già dal prossimo anno scolastico, nell’ambito della sezione del liceo scientifico tradizionale, la sperimentazione in discipline ecologico-ambientali. Una notizia che inorgoglisce il sindaco, il quale, dopo aver ribadito che «gli anni della formazione restano impressi per tutta la vita in ciascuno di noi», evidenzia ai giovani il percorso che si sta avviando per «cercare di ridurre le emissioni di inquinamento a Taranto, in modo particolare all’Ilva, dove - precisa il sindaco - sono stati assunti 195 ingegneri tutti tarantini».

Poi, conversando con gli studenti, il sindaco mette in evidenza l’importanza di promuovere e valorizzare le strutture locali. «A partire dal porto - dice Stefàno - e dall’Arsenale militare, per il quale siamo riusciti ad ottenere 4 finanziamenti, fino ad arrivare al turismo. L’apertura del Museo, dopo 7 anni, è un elemento essenziale per richiamare l’attenzione dei turisti in città. Ci piacerebbe che i licei del Nord venissero in gita a Taranto per apprezzarne le bellezze».

Continuando a parlare ai giovani, il sindaco «scatta» una fotografia della Taranto prima della sua elezione e della Taranto di oggi. «Abbiamo trovato una città con un miliardo di euro di deficit - dice Stefàno - e non a caso ci sono più di 300 persone inquisite. Di fronte a questo scempio non era difficile immaginare che quasi nessuno volesse impegnarsi per la città. Noi, invece, non ci siamo scoraggiati e abbiamo creduto nella forza di volontà di tutti i cittadini per mettere in atto il processo di cambiamento.

Nel giro di 6 mesi abbiamo messo al servizio di Taranto ben 800mila euro. Soldi venuti fuori dalle nostre indennità di amministratori, alle quali io stesso, sindaco, e gli assessori abbiamo rinunciato. Ciò ci permette oggi di poter guardare indietro e affermare senza dubbi che in mezzo anno abbiamo fatto ciò che altre città in dissesto fanno in un quinquennio, nonostante quello tarantino sia il dissesto più grande nella storia della Repubblica, di cui molte altre generazioni pagheranno le conseguenze».

Dopo il sindaco, la parola è passata al preside Dalbosco e al presidente del Consiglio d’istituto, Francesco Liaci. «Siamo felici della rinascita della nostra scuola, convinti che lavorando insieme possiamo ancora crescere e migliorare». Successivamente, è intervenuta Angela Mignogna, assessore comunale alla Cultura, mentre al dottor Gianfranco Orbello è toccato illustrare la campagna informativa avviata dal Comune sul tema «Educazione alla salute ambientale e civica».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)