Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

L'iniziativa del Presidio No Discariche: Dal Sud del mondo al Sud d'Italia

Alex Zanotelli il 29 a Grottaglie

Pubblichiamo inoltre il comunicato dei Comitato "Vigiliamo per la Discarica" sulle eventuali autorizzazioni all’esercizio delle nuove discariche di Grottaglie e Fragagnano le quali collocherebbero l’Aeroporto di Grottaglie al di sotto degli standards di sicurezza fissati dall’Organizzazione Internazionale per l’Aviazione civile (ICAO).

L'iniziativa del Presidio No Discariche Le eventuali autorizzazioni all’esercizio delle nuove discariche di Grottaglie e Fragagnano, collocherebbero l’Aeroporto di Grottaglie al di sotto degli standards di sicurezza fissati dall’Organizzazione Internazionale per l’Aviazione civile (ICAO).Le norme di sicurezza internazionali (l’annesso 14 dell’ICAO e le altre norme ivi richiamate) stabiliscono, al fine di prevenire l’impatto di volatili con aerei (cosiddetto “bird strike”),una distanza minima di sicurezza di 13 Km. tra la pista di qualsiasi aeroporto ed eventuali discariche. (http://www.youtube.com/watch?v=9KhZwsYtNDE).

La pista dell’aeroporto M. Arlotta di Grottaglie si trova a soli 5,4 Km. dall’area del cosiddetto III lotto di discarica sita in località La Torre – Caprarica, e a soli 7,1 Km. dall’area della nuova discarica di Fragagnano. La superficialità con la quale sono stati approvati i progetti per la realizzazione di queste due enormi discariche, per complessivi 4.500.000 metri cubi, è dunque di tutta evidenza.Appaiono pertanto velleitari e grotteschi, in una simile circostanza, quei progetti dei nostri sprovveduti amministratori che vorrebbero costruire intorno all’aeroporto M. Arlotta il distretto regionale dell’industria avionica.

Nessuno persona assennata può infatti pensare di realizzare un distretto dell’industria aeronautica, che veda quale suo fulcro un aeroporto e una pista minata nelle sue immediate vicinanze da discariche di rifiuti che attraggono volatili!Il senso di responsabilità che contraddistingue i cittadini che insieme al Comitato Vigiliamo per la discarica lottano da anni contro la cocciutaggine dei nostri amministratori, ha reso necessario comunicare ufficialmente, a tutti gli Enti preposti ai controlli di competenza, la decisione da parte del Comune di Grottaglie e della Provincia di Taranto di autorizzare discariche per rifiuti e ulteriori ampliamenti. Sono stati pertanto allertati: l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo, il Ministero dei Trasporti, il Ministero dell’Ambiente e la SEAP.

Siamo convinti che tali Enti, dinanzi a queste scellerate decisioni di autorizzare discariche per complessivi quattromilionicinquecentomila metri cubi di rifiuti vicino alla pista di un aeroporto, non potranno non intervenire.Anche la BOEING International e l’ALENIA sono state formalmente messe a conoscenza di queste assurde decisioni. Ci si aspetta pertanto che anche il buon senso di chi ha investito e continuerà ad investire molte centinaia di milioni di euro, porti questi soggetti ad intervenire immediatamente e preventivamente al fine di mettere in mora le Amministrazioni sprovvedute che hanno autorizzato queste enormi discariche.

Del resto il parere favorevole di compatibilità ambientale per l’allungamento della pista dell’aeroporto M. Arlotta di Grottaglie fu reso dal Ministero dell’Ambiente perché la pista era stata progettata conformemente alle norme dell’Annesso 14 dell’ICAO, e a condizione che si sorvegliassero, tra l’altro, i movimenti dei volatili intorno alla pista oltre che i possibili mutamenti.Una delle possibili conseguenze derivanti dall'impatto di volatili con uccelli è ben rappresentato dal filmato reperibile al seguente indirizzo web: http://www.youtube.com/watch?v=9KhZwsYtNDE

Grottaglie, 21 Febbraio 2008

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)