Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Taranto - Le gravine e il Mediterraneo

L’approvazione nel dicembre del 2005 della Legge regionale che ha istituito il “Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine” rappresenta , da un punto di vista istituzionale, il presupposto di una concreta e ragionevole possibilità di portare il patrimonio delle Gravine nella lista dei Beni Mondiali dell’Unesco. Salvaguardia, valorizzazione e riconoscimento UNESCO.
10 marzo 2008

Unesco Le premesse per ottenere tale riconoscimento sono state gettate dall’Amministrazione Provinciale nel 1994 con il “Progetto Territoriale Integrato di Valorizzazione Culturale Ambientale ed Economica del Patrimonio Rupestre e dell’Architettura dei Trulli della Provincia Ionica”; progetti terminati con la redazione e la consegna di due studi progettuali, affidati e redatti dall’architetto Pietro Laureano, consulente Unesco e fautore del riconoscimento Unesco dei Sassi di Matera nel 1993.

Pertanto la Provincia di Taranto, Assessorato alle Aree Protette, promuove insieme all’ associazione degli studenti Mediterraneo Europa, nell’ambito della XII edizione dei Seminari di Marzo, domani martedì 11 marzo, a partire dalle ore 10, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Taranto, una giornata di studio sul tema:

“LE GRAVIVINE E IL MEDITERRANEO, salvaguardia, valorizzazione, riconoscimento Unesco”.

All’incontro intervengono Gianni Florido, Presidente della Provincia di Taranto, Pietro Giacovelli, Assessore alle Aree Protette della Provincia di Taranto, Pietro Laureano, Studioso del Patrimonio culturale rupestre dei Pesi Mediterranei, Laura Marchetti, sottosegretario all’ambiente, Giuseppe Goffredo, direttore Laboratorio Poiesis, Pietro Giacovelli, assessore provinciale alle aree protette. Al dibattito parteciperanno anche i 120 ragazzi del Servizio civile della Provincia di Taranto

Articoli correlati

  • Patrimonio dell'umanità
    Pace
    Sembra fuori tema parlar qui di archeologia; ma dopotutto queste note son pur sempre ambientate in Iraq...

    Patrimonio dell'umanità

    La Cittadella di Erbil, la grande fortificazione che sovrasta la capitale del Kurdistan iracheno, è probabilmente il più antico insediamento urbano al mondo. E l'UNESCO è in procinto di assegnarle l'importante riconoscimento.
    Quando cultura e pace possono abbracciarsi.
    31 maggio 2011 - Roberto Del Bianco
  • Tentare di salvarsi con la lista dell'Unesco
    PeaceLink Abruzzo
    Terremoto di L'Aquila

    Tentare di salvarsi con la lista dell'Unesco

    L’Aquila rischia di diventare una Disneyland dell’orrore. Le centinaia di milioni, d’incerta provenienza e nell’arco di un quarto di secolo, servono a ben poco. Ci vogliono decine e decine di miliardi, per rifare il centro storico del capoluogo e rimettere piú o meno in sesto tutto il resto. L’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale gestita dall'Unesco potrebbe sensibilizzare la comunità internazionale al fine di reperire risorse e tecnologie adeguate per far fronte con efficacia ai problemi specifici di conservazione e restauro.
    22 giugno 2009 - Errico Centofanti
  • Matera: Trivelle o Turismo nella città dei  Sassi?
    PeaceLink Basilicata

    Matera: Trivelle o Turismo nella città dei Sassi?

    In occasione della partecipazione della Basilicata alla Bit di Milano, No Scorie Trisaia interviene nel dibattito che l’annuale e importante manifestazione internazionale apre intorno all’offerta turistica lucana.
    28 febbraio 2009 - Enzo Palazzo
  • Cronaca di una Pasqua ecologista in gravina
    Taranto Sociale

    Cronaca di una Pasqua ecologista in gravina

    Una giornata diversa tra le grotte di Ginosa conferma speranze e interrogativi su un patrimonio unico al mondo, del quale ci occupiamo poco, nonostante le leggi...
    23 marzo 2008 - Valentino Valentini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.34 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)