Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Borraccino (Pdci): “Colpo di mano sul rigassificatore di Taranto?”

“Non vorrei che la decisione di sostituire questi tecnici nominati dall’ex ministro nasconda, la volontà di bruciare le tappe e di approvare queste mega opere”
1 luglio 2008
Cosimo Borraccino (PDCI)

No al Rigassificatore a Taranto “Il governo Berlusconi, nell’ambito del decreto sull’emergenza rifiuti, ha sostituito tutti i 60 componenti della commissione ministeriale sul Via (valutazione d’impatto ambientale). Apparentemente, si tratta del classico spoil system ma, in realtà, temo che il nuovo governo voglia brutalmente accelerare sul fronte delle grandi opere ancora ferme”.

E’ questa l’opinione di Cosimo Borraccino, capogruppo in Consiglio regionale dei Comunisti Italiani, che aggiunge: “Tra queste opere che sono in attesa della valutazione d’impatto ambientale rientra anche il progetto della Gas Natural per costruire un rigassificatore nel porto di Taranto. Ecco, non vorrei che la decisione del governo di sostituire questi tecnici nominati dall’ex ministro Pecoraro Scanio con uomini di propria fiducia nasconda, in realtà, la volontà dell’esecutivo di bruciare le tappe e di approvare queste mega opere pubbliche”.

Ed a proposito del terminal gas proposto dalla società spagnola, Borraccino ricorda che “questo progetto è stato già respinto dal consiglio comunale di Taranto perchè quest’impianto, se mai dovesse essere realizzato, bloccherebbe lo sviluppo del porto di Taranto e creerebbe rilevanti rischi per la comunità ionica già gravemente oppressa dal peso dell’industria pesante. Ricordato questo, il governo di destra sappia che non accetteremo degli escamotage o delle forzature alle spalle dei cittadini di Taranto”.

Articoli correlati

  • Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto
    Processo Ilva
    Taranto da ascoltare

    Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto

    Ascoltiamola questa città, seria, coraggiosa e competente, sempre più equilibrata di chi ha spacciato per razionale l'intollerabile (interviste di "RadioVera" del 4 giugno)
    6 giugno 2021 - Lidia Giannotti
  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Osservatorio mortalità a Taranto
    Citizen science
    Citizen science

    Osservatorio mortalità a Taranto

    Pubblichiamo un foglio elettronico con i dati disponibili alla data odierna. L'osservatorio mortalità è uno strumento utile e importante per tenere sotto controllo la situazione in aree particolarmente inquinate
    13 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
  • Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?
    Taranto Sociale
    Appello inviato ogni sabato dall'8 giugno 2020

    Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?

    Taranto chiede alle istituzioni soluzioni concrete al problema inquinamento e lo fa con determinazione. Questo appello è stato sottoscritto già da oltre settemila tarantini e non solo e sarà inviato con le nuove sottoscrizioni ogni sabato fino ad ottenere risultati verificabili.
    8 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)