Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Due giorni di sciopero all'ENI

I lavoratori della raffineria incroceranno le braccia per otto ore a turno i prossimi 17 e 31 ottobre. L’agitazione è stata decisa ieri. Quella che sembrava un’isola felice sotto il profilo dei rapporti sindacali, non è più tale.
Fonte: Corriere del Giorno

Raffineria Due giornate di sciopero del personale della Raffineria Eni. E’ questa la decisione assunta ieri al termine dell’assemblea dei lavoratori indetta dalle segreterie di Filcem Cgil, Femca Cisl, Uilcem Uil e delle Rsu.

La discussione ha messo in evidenza un grave stato di tensione e preoccupazione fra tutti i lavoratori. “I gravi provvedimenti disciplinari - si legge in una nota congiunta - comminati dalla direzione aziendale in modo indiscriminato e senza criterio alcuno, hanno reso ingovernabili i rapporti già tesi tra lavoratori e la dirigenza”.

Una situazione a fronte della quale i sindacati esprimono forte preoccupazione per “la salute e la sicurezza dei lavoratori dinnanzi alle ripetute pressioni esercitate da alcuni dirigenti e quadri aziendali, situazione già denunciata anche all’Ispettorato
del lavoro”.

Le segreterie territoriali denunciano anche i mancati investimenti nella raffineria che determinano “una situazione di incertezza sul futuro dello stabilimento, anche in conseguenza dell’andamento negativo del bilancio economico che la stessa azienda denuncia”. Quella che sembrava un’isola felice sotto il profilo dei rapporti sindacali, non è più tale. Per questo i sindacati che già nei giorni scorsi avevano indetto lo stato di agitazione, hanno inasprito la protesta.

I due giorni di sciopero, entrambi di otto ore, si svolgeranno i prossimi 17 e 31 ottobre. L’astensione si svolgerà secondo le seguenti modalità: giornalieri, 8 ore il 17 ed il 31 ottobre; turnisti , 8 ore per turno a partire dalle 6 del 17 ottobre sino alle 6 del giorno successivo; 8 ore per turno a partire dalle 6 del 31 ottobre sino alle 6 del 1 novembre; turno C, 17 e 31 ottobre, 1° e 2° turno (8 ore); spediz. rete/extrarete, 17 e 31 ottobre, 1° e 2° turno (8 ore).

Si intendono sospese tutte le attività di spedizione via terra, via mare, via tubo nei due giorni di sciopero. “Le segreterie territoriali unitamente a Rsu e Rls - conclude la nota - si rendono disponibili in sede prefettizia da subito a concordare la comandata di sicurezza per la salvaguardia degli impianti ed ottemperare alla procedura di raffreddamento come previsto dalla legge n° 83 del 2000”.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)