Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Caro Sindaco, regala una calcolatrice a Riva

Ezio, recentemente hai detto che la legge antidiossina è il più bel "regalo di Natale" per la città. Hai poi aggiunto di attendere da Riva un altro "bel regalo": l'adeguamento degli impianti. Ma Riva ha gelato il tuo entusiasmo.
18 dicembre 2008
Alessandro Marescotti (Peacelink)

Emilio Riva
Caro Sindaco,

il Natale è vicino ed è tempo di regali. Recentemente hai detto che la legge antidiossina è il più bel "regalo di Natale" per la città. Hai poi aggiunto di attendere da Riva un altro "bel regalo": l'adeguamento degli impianti.

Ma Riva ha gelato il tuo entusiasmo. Ha fatto sapere che "le attuali tecniche di additivazione di urea consentono di abbassare gli attuali 7 nanogrammi fino al 50 percento e non fino a 2,5 nanogrammi per metro cubo", come invece richiesto dalla legge regionale per l'aprile prossimo.

Ma tu non ti scoraggiare e digli: "Anche un bravo ragioniere come Lei può sbagliare i calcoli". E sai che devi fare? Lo abbracci e lo baci e, per sdebitarti delle tre fontanelle cimiteriali, gli regali una calcolatrice nuova fiammante: forse gli serve veramente.

Perché devi sapere che noi abbiamo fatto e rifatto i calcoli. E ti possiamo garantire che sotto i 2,5 nanogrammi l'Ilva è già scesa. Hai proprio capito bene: è già scesa sotto i 2,5!!

Ti mandiamo in allegato la relazione dell'Arpa Puglia. Con l'urea l'Ilva ha ottenuto nel camino E312 i seguenti risultati (vedi pagina 7):

2136,4 picogrammi il 23/6/2008
3371,5 picogrammi il 24/6/2008
1941,8 picogrammi il 26/6/2008

Questi uomini dell'Arpa sono instancabili come Tarzan: è la terza volta che si arrampicano fin sopra al camino più alto dell'Ilva per acciuffare tutti quei picogrammi puzzolenti. Bene, Ezio, adesso prendi la calcolatrice e seguici. Somma i tre numeri dell'Arpa e calcola la media. Ti viene 2483,2 picogrammi? Bene. Per passare da picogrammi a nanogrammi devi dividere per mille. Il risultato finale è 2,48.

Che dire di più?
Emilio ce l'ha fatta, ce l'ha fatta sul serio. E lui che non ci credeva!

Con l'urea l'Ilva è veramente già sceso sotto i fatidici 2,5 nanogrammi richiesti dalla legge regionale per il 2009. E' sceso solo per tre giorni, ma è sceso sotto il limite. E perché allora si lamenta della nuova legge regionale che sembra accompagnarlo per mano verso la vittoria? Mah, devono essere stati i suoi ingegneri a fornirgli dei dati sbagliati, pover'uomo.

Rassicuralo, fagli almeno una telefonata, sollevalo con questa buona notizia.

Se no va a finire che il Presidente dell'Ilva passa un brutto Natale per un banale errore di calcolo, litiga con Vendola e neanche la benedizione dell'Arcivescovo lo tira su di morale. Riva è un cristiano "di ferro" e un buon cristiano gioisce fin nell'intimo della felicità che dona agli altri. Non sia mai che per un errore di calcolo si privi del piacere di regalarci un 2009 più pulito!

Con cordialità

Alessandro Marescotti
www.peacelink.it

Dichiarazione Ilva: "Le attuali tecniche di additivazione di urea, così come è ben noto alla Regione Puglia, consentono di abbassare il valore limite degli attuali 7 nanogrammi emessi dal camino E312 fino al 50 percento e non fino a 2,5 nanogrammi per metro cubo entro il prossimo 31 marzo".

Articoli correlati

  • Proiezione a Taranto del documentario ‘Mittal, il volto nascosto dell’Impero’
    Taranto Sociale
    Ingresso libero alle ore 20.30 del prossimo 17 settembre

    Proiezione a Taranto del documentario ‘Mittal, il volto nascosto dell’Impero’

    Il film è frutto della lunga ricerca del regista Jérôme Fritel su Lakshmi Mittal, di cui ripercorre la scalata che da zero l’ha reso in quindici anni il primo produttore d’acciaio mondiale. Il film sarà presentato dal regista Jérôme Fritel e da Alessio Giannone (alias Pinuccio)
    1 settembre 2019 - Alessandro Marescotti
  • "Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"
    Laboratorio di scrittura
    Botta e risposta online

    "Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"

    "Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!"
    6 agosto 2019 - Alessandro Marescotti
  • Polmoni d'acciaio
    Legami di ferro
    Un documentario sul ciclo internazionale dell'acciaio

    Polmoni d'acciaio

    "Polmoni d'acciaio" è un video su tre impianti siderurgici collegati fra loro da problematiche molto simili. Racconta la devastazione ambientale che accomuna la Foresta Amazzonica e gli impianti siderurgici alimentati dalla multinazionale Vale, fra cui l'ILVA di Taranto
    26 maggio 2018 - Redazione PeaceLink
  • "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"
    Ecologia
    Peacelink Common Library

    "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"

    Questa tesi di laurea di Nicola Petrilli è aggiornata agli ultimi eventi che hanno caratterizzato la fabbrica dopo l'avvento del governo "giallo-verde". Viene analizzata la società civile tarantina e i suoi "cittadini reattivi", mettendo in luce le difficoltà di ArcelorMittal a Taranto
    8 luglio 2019
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)