Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Via libera ai rifiuti speciali. I comuni: «abbiamo paura»

Dopo la decisione della Consulta di bocciare la legge. Le associazioni ambientaliste non hanno intenzione di arrendersi alla decisione della Consulta e stanno studiando un documento di protesta da inviare al ministro dell´Ambiente Stefania Prestigiacomo.
25 gennaio 2009
Paolo Russo
Fonte: Repubblica

- Adesso Canosa, Grottaglie e Fragagnano hanno di nuovo paura. Sui siti Internet e nelle sedi dei comitati che promossero la legge anti rifiuti bocciata dalla Corte costituzionale, fervono le polemiche. Da domani i camion provenienti dal Nord potranno ricominciare a smaltire i rifiuti speciali a poche centinaia di metri dalle loro abitazioni.

Da quando, due giorni fa, la Consulta ha dichiarato incostituzionale la legge di iniziativa popolare che li proteggeva dall´immondizia, le grandi fabbriche della pianura Padana si stanno già riorganizzando per portare in Puglia i loro scarti. Come se non bastasse, martedì da Lecce potrebbe arrivare un´altra cattiva notizia sul fronte rifiuti.

In Prefettura si riunirà un vertice tra Provincia, Regione e Ato per stabilire dove trasportare la spazzatura che il Salento non è in grado di smaltire. Dal 31 gennaio, infatti, la discarica di Ugento, come promesso da Vendola, chiuderà le porte alla spazzatura dei comuni che non ricadono all´interno del proprio ambito territoriale ottimale. Anche se la Provincia conta di trattenne nel Leccese almeno l´ottanta per cento dei rifiuti, ci sarà una cospicua parte di questi destinati a essere smaltiti nelle discariche delle altre provincie. Anche in questo caso, Grottaglie, Fragagnano e Trani sono i siti di stoccaggio candidati per accogliere la spazzatura.

«Siamo seriamente preoccupati - spiega il sindaco di Grottaglie, Raffaele Bagnardi - ai rifiuti speciali dal Nord non abbiamo più strumenti per opporci. Con non ci opporremo neanche a quelli del Salento perché la solidarietà con le altre istituzioni più in difficoltà è doverosa. Ma da ora in avanti pretendiamo più controlli. Vogliamo sapere con esattezza cosa viene smaltito nella nostra discarica e per quanto tempo andrà avanti questa situazione».

Invece le associazioni ambientaliste non hanno intenzione di arrendersi alla decisione della Consulta e stanno studiando un documento di protesta da inviare al ministro dell´Ambiente Stefania Prestigiacomo. Intanto da domani il presidente della Regione Nichi Vendola, al rientro da Chianciano, potrà riassumere il ruolo di commissario straordinario per l´emergenza rifiuti.

Note: http://www.cortecostituzionale.it/giurisprudenza/pronunce/scheda_ultimo_deposito.asp?comando=let&sez=ultimodep&nodec=10&annodec=2009&trmd=&trmm

Articoli correlati

  • Il giornalista a cui ILVA tolse il microfono
    MediaWatch
    Licenziato Luigi Abbate

    Il giornalista a cui ILVA tolse il microfono

    PeaceLink lancia una raccolta di firme perché venga riassunto. Hanno già aderito Paolo Flores D'Arcais e Marco Travaglio. L'Ordine dei Giornalisti di Puglia e Assostampa sono intervenuti in difesa del coraggioso giornalista. Martedì 29 luglio alle ore 19 sit-in davanti a Blustar TV in via Di Palma a Taranto
    28 luglio 2014 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Le elezioni europee, l'ILVA e il processo per disastro ambientale a Taranto

    Risposta a Giuliana Sgrena

    La giornalista, candidata nella lista Tsipras, ha scritto oggi sul Manifesto: "Si può condannare una lista perché dentro c'è SEL e il presidente di SEL è Vendola? Non possiamo farci irretire da posizioni fondamentaliste che del resto abbiamo sempre combattuto".
    9 marzo 2014 - Antonia Battaglia
  • Ecologia
    L'audio integrale dell'intercettazione telefonica

    Ilva, audio choc di Vendola: risate con l'uomo dell'ILVA e rassicurazioni a Riva

    Riva negava l'emergenza tumori a Taranto, il giornalista lo incalzava e Archinà (ILVA) gli toglieva il microfono dalle mani
    15 novembre 2013 - Luciano Manna
  • Nichi Vendola su Wikipedia, ecco quello che viene rimosso
    Ecologia
    I rapporti con l'Ilva nelle intercettazioni telefoniche della Procura di Taranto

    Nichi Vendola su Wikipedia, ecco quello che viene rimosso

    Sono state ripetutamente inserite su Wikipedia queste informazioni. Ma vengono sistematicamente rimosse da qualcuno che non ritiene siano utili da leggere
    17 febbraio 2013 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.25 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)