Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

PeaceLink riceve un analizzatore di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) dal Rotary club di Taranto

Un analizzatore mobile per Peacelink

A breve una mappa delle polveri inquinanti nella città jonica. “E' la prima esperienza in Italia di misurazioni in tempo reale realizzata da volontari”
24 marzo 2011
Redattore sociale

A Taranto prende vita la possibilità di realizzare una mappa degli idrocarburi policiclici aromatici (IPA). Infatti, oltre ad un sistema di monitoraggio fisso utilizzato dall'Arpa, ci sarà la possibilità di utilizzare un analizzatore mobile. Lo strumento, che permetterà dunque misurazioni in più punti della città, verrà donato a PeaceLink questa sera dal Rotary club Taranto.

A questo proposito è stata organizzata una serata nella quale verranno illustrate le finalità che hanno spinto alla donazione dell'apparecchio di misurazione degli IPA. Il presidente dell'associazione PeaceLink, Alessandro Marescotti, al quale verrà consegnato l'analizzatore, ne spiega l'utilità e il funzionamento: “Lo strumento per monitorare gli IPA esegue automaticamente l'analisi nelle polveri ultrafini. Ciò che va attentamente considerato è che le polveri inalate sono più o meno pericolose a seconda delle sostanze tossiche che vi si poggiano sopra. E non è dunque tanto importante la quantificazione del loro "peso" quanto la quantificazione degli agenti cancerogeni veicolati dalle polveri”. A questo proposito Marescotti precisa: “Può ad esempio accadere (è avvenuto a Taranto) che diminuiscano le polveri in un metro cubo di aria ma che contemporaneamente aumentino gli inquinanti cancerogeni che vi si poggiano sopra. Questo perché corpuscoli di polvere di minori dimensioni fanno diminuire il "peso" delle polveri ma contemporaneamente aumenta la superficie globale dei corpuscoli e tale superficie "aumentata" può veicolare una "aumentata" quantità di IPA”.
L'analizzatore di IPA rileva i valori, ogni dieci secondi, sulle polveri finissime.
“E' la prima volta in Italia che un'associazione di volontariato realizza un'esperienza di misurazione in tempo reale degli idrocarburi policiclici aromatici, gli inquinanti cancerogeni più pericolosi nelle città”, tiene a specificare Marescotti. L'analizzatore di Ipa che verrà presentato nell'iniziativa del Rotary Club

La professoressa Lina Ambrogi Melle, del Rotary club anticipa le motivazioni che stanno alla base della donazione: "Il Rotary club Taranto, sensibile alle problematiche ambientali del nostro territorio, ha acquistato un analizzatore IPA per venire incontro alle esigenze di conoscenza della popolazione e per essere di pungolo alle Istituzioni preposte alla tutela della nostra salute. Nel corso della serata verrà data anche una dimostrazione pratica del suo utilizzo. L'incontro è aperto a tutta la cittadinanza e ci saranno tv non solo locali. Dobbiamo unire gli sforzi per operare sinergicamente verso i comuni obiettivi di tutela della vita e dell'integrità fisica di tutti noi, per questo la vostra presenza non solo è gradita ma necessaria".

La presentazione dell'analizzatore e la consegna a PeaceLink avveranno questa sera alle 19 all'hotel Delfino di Taranto.

Articoli correlati

  • La plastica negli altoforni ILVA
    Editoriale
    Invece di ridurre il più possibile l'uso della plastica

    La plastica negli altoforni ILVA

    Vorrebbero alimentare gli altoforni ILVA con centomila tonnellate/anno di plastica. E' una quantità di plastica enormemente superiore a quella prodotta dai tarantini (che non producono mezza tonnellata di plastica all'anno). A Taranto arriverà la plastica di tutto il mondo?
    7 agosto 2020 - Alessandro Marescotti
  • Lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sull'ILVA
    Taranto Sociale
    L'ILVA multata per oltre 55 milioni di euro per non aver acquistato "certificati verdi"

    Lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sull'ILVA

    Richiesta di coinvolgimento dei cittadini ai sensi della Convenzione di Aarhus, recepita con legge 108/2001. Il Just Transition Fund non divenga la stampella per far proseguire ancora di qualche mese l'agonia dell'ILVA. Gli aiuti di stato sono vietati dal Trattato di Funzionamento dell'UE.
    23 luglio 2020 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • I terrapiattisti dell'ILVA
    Editoriale
    Come è recuperabile se perde cento milioni di euro al mese?

    I terrapiattisti dell'ILVA

    Nessuno ci ha mai spiegato come fa ad andare in equilibrio una fabbrica che, producendo meno di 4 milioni di tonnellate all'anno, dovrebbe superare i 7 milioni per raggiungere il pareggio.
    24 luglio 2020 - Alessandro Marescotti
  • La stima di Nichi Vendola verso Emilio Riva
    Ecologia
    La dichiarazione di Vendola è apparsa sulla rivista trimestrale "Il Ponte" nel 2011

    La stima di Nichi Vendola verso Emilio Riva

    "Chiesi ad Emilio Riva, nel mio primo incontro con lui, se fosse credente, perché al centro della nostra conversazione ci sarebbe stato il diritto alla vita. Credo che dalla durezza di quei primi incontri sia nata la stima reciproca che c’è oggi".
    24 luglio 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)