Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

Le ragioni del Comitato si diffondono in Consiglio Comunale

Il comitato continua a chiedere che l’amministrazione riveda il proprio parere favorevole al raddoppio dell'inceneritore di Appia Energy, espresso in sede di Conferenza di servizi lo scorso 18 maggio e indica il Referendum previsto dallo Statuto Comunale
9 luglio 2012
Comitato per la Corretta Gestione dei Rifiuti a Massafra(contro il Raddoppio dell'Inceneritore)

Le ragioni del Comitato si diffondono in Consiglio Comunale.

Il Comitato, dopo aver valutato molto negativamente il giorno e l'ora della convocazione che non permetteva una partecipazione ampia dei cittadini, valuta in maniera sostanzialmente positiva i risultati ottenuti in sede di Consiglio Comunale del 4 luglio u.s.  -

Difatti, la mobilitazione attuata insistentemente durante gli ultimi quattro mesi ha sortito un qualche effetto su alcune forze politiche che, avendo acquisito le ragioni del comitato, le abbracciano in parte o in toto. 

Riteniamo giusto ringraziare il Consigliere Maurizio Baccaro per il suo impegno che ha permesso (per la seconda volta) la convocazione del Consiglio Comunale monotematico, e per aver ribadito il parere negativo di SEL relativamente al progetto di raddoppio dell’inceneritore.

Il PD, l’UDC e LA COSTITUENTE DI CENTRO del dott. Cofano hanno proposto una mozione che impegna il Sindaco a farsi promotore verso la Provincia di Taranto di una iniziativa per bloccare i percorsi autorizzativi di vari impianti potenzialmente inquinanti tra cui anche quello del Raddoppio dell’Inceneritore di Appia Energy e, alla luce del parere tecnico espresso dall’ARPA, su quest’ultimo impianto, a farsi garante della salute dei cittadini. 

A ciò, si aggiunge qualche perplessità che inizia a serpeggiare anche tra la maggioranza: nella stessa assise l’avv. De Giorgio ha sollevato qualche dubbio circa la possibilità che il raddoppio dell’impianto possa essere considerato di “pubblico interesse” e possa ritenersi utile dal punto di vista occupazionale e della salute.
Resta l’opinione favorevole al nuovo insediamento dei due principali partiti di maggioranza,” La Puglia prima di tutto” e il PDL.

D’altra parte, il Sindaco non esplicita la sua posizione ( anche se il suo partito si è finalmente espresso). Viene approvato un ordine del giorno col quale la maggioranza invita il Sindaco a “seguire” l’iter del progetto, soprattutto per quanto riguarda la valutazione di Impatto sanitario richiesta ancora una volta dall’ARPA di cui già è noto il parere negativo, espresso con chiarezza durante la prima conferenza dei servizi.

Il comitato continua a chiedere che l’amministrazione riveda il proprio parere favorevole, espresso in sede di Conferenza di servizi lo scorso 18 maggio e indica il Referendum previsto dallo Statuto Comunale e al quale lo stesso Sindaco non si è mai detto esplicitamente contrario. Il sindaco, ricordiamo inoltre, è il primo responsabile sanitario del nostro territorio e deve guardare in primis al benessere e alla salute dei cittadini. 

Il comitato continuerà in piena serenità, ma con fermezza, la propria battaglia, nella fedeltà alle profonde convinzioni che lo sostengono. Convinzioni che sono frutto di conoscenze e di esperienze e non di spinte emotive o di informazioni superficiali. 


Il Comitato continuerà a prendere le distanze da quanti vogliano strumentalizzare il suo impegno e le sue iniziative, e ad accogliere quanti hanno a cuore la cittadinanza attiva, la salute delle persone, la tutela dell’ambiente e un futuro sostenibile per il territorio.

 

Articoli correlati

  • PeaceLink Abruzzo

    A Maggio l'Arap chiese lo stop

    Appello delle associazioni: bloccate l’attuale procedimento, l’Ente ci comunica che in 3 mesi non ci sono state novità
    29 agosto 2018 - Arci Vasto, Cobas Chieti, Gruppo Fratino Vasto, Italia Nostra del Vastese, Stazione Ornitologica Abruzzese, Associazione Antimafie Rita Atria, PeaceLink Abruzzo
  • PeaceLink Abruzzo
    Verso l'importazione stabile dei rifiuti da fuori regione?

    Rifiuti in Abruzzo, privati subito all'attacco del nuovo Piano Regionale

    Proposta una nuova mega-discarica da ben 480.750 mc a Cupello non prevista dal Piano; le associazioni depositano durissime osservazioni alla V.I.A.
    29 agosto 2018 - PeaceLink Abruzzo, Associazione Antimafie Rita Atria, Stazione Ornitologica Abruzzese, Nuovo Senso Civico Onlus
  • Abruzzo, non è la 'ndrangheta che mancava, è la coscienza diffusa che manca
    Editoriale

    Abruzzo, non è la 'ndrangheta che mancava, è la coscienza diffusa che manca

    La recente scoperta di una vera e propria rete ‘ndranghetista, che ha cercato di dominare e opprimere la città di Francavilla e il circondario, è l’ultima (in ordine di tempo) dimostrazione che l’Abruzzo “isola felice” (come già scritto mesi fa) esiste solo nelle menti ipocrite di chi non vuol vedere, di chi vuol cullarsi in una pax borghese e disinteressata alle sorti comuni. La realtà dell’Abruzzo è questa da tantissimi anni.
    4 marzo 2017 - Alessio Di Florio
  • Processo ai manifestanti, tutti assolti
    Taranto Sociale
    Taranto

    Processo ai manifestanti, tutti assolti

    I fatti risalgono al 2011, vi fu una protesta davanti alla discarica Italcave
    7 febbraio 2017 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)