Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

Altamarea è fiera dei magistrati e dei lavoratori di Taranto

Per sopravvivere oggi e progettare e realizzare il futuro di questa città serve conoscere la "verità" ed avere coraggio, responsabilità e lungimiranza
30 luglio 2012
Altamarea

Per la parte che ci compete, rispondiamo subito all’invito rivolto ai tarantini dal dr. Giuseppe Vignola, Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Lecce. Altamarea è fiera dei magistrati tarantini, e segnatamente della silenziosa ed operosa dr.ssa Patrizia Todisco, che stanno facendo il proprio lavoro di servitori della Giustizia nell’interesse della comunità tarantina. E’ fiera dei lavoratori dell’acciaieria, dei mitilicoltori, degli allevatori e di tutti quelli che lottano per il loro presente e il loro futuro. E’ fiera di questi lavoratori che scendono per le strade per difendere il loro diritto al lavoro ma allo stesso tempo per il diritto alla salute e a vivere in un ambiente più pulito  Corteo Altamarea

Il lavoro fin qui svolto dalla Magistratura segnerà veramente la svolta epocale per Taranto solo se cittadini, lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, pensionati, disoccupati, studenti, professionisti, artigiani, imprenditori, operatori e volontari della sanità, malati, parenti dei morti, mitilicoltori, allevatori, agricoltori e commercianti si sentiranno “parte di una stessa comunità che mette al primo posto l’interesse comune”. Tutti insieme, così, faranno proprio il concetto espresso all’Ilva e alle Istituzioni da alcuni giovani lavoratori e da alcuni giovani cittadini: “Da oggi in questa città non si decide più nulla senza il nostro consenso”. E il consenso alle decisioni si forma attraverso la conoscenza della "verità", l’esame in itinere degli atti e la partecipazione attiva.

La Magistratura completerà la “verità giuridica” scandita dai propri tempi, ma l’ “emergenza Taranto” non può aspettare ancora e necessita di decisioni strategiche e di azioni immediatamente operative. La “comunità ionica”, finalmente coesa e consapevole, presa coscienza della attuale  “verità giuridica” perfettamente corrispondente all’intimo comune sentire, pretende di conoscere subito, e riconoscere, la “verità economica” e la “verità sociale” entrambe indispensabili per trovare decisioni mediate ed appropriate. Al momento, invece, si è in presenza di un incredibile guazzabuglio di bugie, mezze verità, omissioni, mistificazioni e inganni che vanno spazzati via.

Per sopravvivere oggi e progettare e realizzare il futuro di questa città serve conoscere la "verità" ed avere coraggio, responsabilità e lungimiranza.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)