Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

PeaceLink mette sul web l'AIA Ilva e va in Procura

Appare evidente che di fronte a una situazione di pericolo segnalata la commissione AIA non dà risposte sulla sussistenza o sulla eliminazione del pericolo stesso ma dichiara che non è di sua competenza valutare l'efficacia delle migliori tecnologie disponibili che a tale pericolo dovrebbero dare una risposta. E' un'esplicita ammissione di inadeguatezza e ciò nonostante si autorizza un impianto che la Procura della Repubblica considera pericoloso
14 ottobre 2012
Alessandro Marescotti (Presidente di Peacelink)

Su http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/37078.html PeaceLink ha pubblicato il Parere Istruttorio Conclusivo dell'AIA Ilva. In tal modo tutti lo possono scaricare e  consultare.

 

A pagina 124 del file PDF che mettiamo sul web emerge qualcosa di veramente sorprendente. Infatti la Commissione AIA sulla cokeria non risponde su un punto delicatissimo: la valutazione della diffusione del benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi, cancerogeno di classe I per la IARC. Una veduta aerea dell'acciaieria

 

PeaceLink aveva inviato alla Commissione AIA uno studio scientifico che documentava - con apposite misurazioni - come anche l´adozione di migliori tecnologie disponibili (BAT) non è in grado di assicurare, nel raggio di 1700 metri da una cokeria dotata di BAT, un valore concentrazione di benzo(a)pirene inferiore a 1 nanogrammo a metro cubo. 

 

Tale studio scientifico è pubblicato in Atmospheric Environment 43 (2009) 2070-2079.  Lo studio è stato condotto da Diane Ciaparra (Corus Research, Development and Technology, UK), Eric Aries (Corus Research, Development and Technology, UK), Marie-Jo Booth (Corus Research, Development and Technology, UK), David R. Anderson (Corus Research, Development and Technology, UK), Susana Marta Almeida (ISQ, Portogallo), Stuart Harrad (Division of Environmental Health & Risk Management, Public Health Building, School of Geography, Earth & Environmental Sciences, University of Birmingham, UK).

Lo studio inviato alla Commissione AIA è stato incluso fra le osservazioni formulate da PeaceLink e  COSI' E' STATA SINTETIZZATA LA NOSTRA OSSERVAZIONE nell'ambito del parere istruttorio conclusivo dell'AIA ILVA: 

Si sottolinea che - per una cokeria- anche l´adozione di migliori tecnologie disponibili non è in grado di assicurare nel raggio di 1700 metri un valore di concentrazione di benzo(a)pirene inferiore a 1 ng/m3

E QUESTA E' STATA LA RISPOSTA DELL COMMISSIONE AIA A P.124 DEL PARERE ISTRUTTORIO CONCLUSIVO::

"L´efficacia delle BAT non è di competenza della Commissione nell´ambito della procedura di AIA"

 

E' sorprendente.

Con risposte come questa la Commissione AIA dimostra di non aver alcuna intenzione di rispondere a .domande stringenti e documentate scientificamente.

 

Quando si risponde che la commissione non ha il compito di occuparsi dell'efficacia delle tecnologie (mentre invece avevamo richiesto come criterio guida l'articolo 8 del dlgs 59/2005 che pone il problema proprio della massima efficacia), allora si ignora completamente quanto richiediamo e quanto la stessa perizia chimica della Procura pone come questione di fondo: l'efficacia delle tecnologie autorizzate nel ridurre le emissioni al minimo.

 

E' veramente sconcertante anche l'atteggiamento dei tecnici degli enti locali nel non aver condotto un'azione incisiva su questioni di tale portata.

 

Appare evidente che di fronte a una situazione di pericolo segnalata la commissione AIA non dà risposte sulla sussistenza o sulla eliminazione del pericolo stesso ma dichiara che non è di sua competenza valutare l'efficacia delle migliori tecnologie disponibili che a tale pericolo dovrebbero dare una risposta. E' un'esplicita ammissione di inadeguatezza e ciò nonostante si autorizza un impianto che la Procura della Repubblica considera pericoloso.

 

PeaceLink ha pertanto deciso di portare tutte le proprie informazioni sugli impianti alla Procura della Repubblica unitamente alla documentazione AIA con l'evidenziazione delle carenze osservate. A questa AIA si deve reagire con la massima determinazione sul terreno della legalità e della tutela della salute pubblica.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)