Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Accordo vicino tra Comune di Statte e Italcave

No alla monetizzazione del danno ambientale

Statte chiede all’Italcave circa 500mila euro all’anno per l’attività della discarica ubicata a pochi metri dal popoloso quartiere Feliciolla
31 ottobre 2012
Vincenzo Conte (Verdi Ecologisti Statte)
Fonte: Comunicato stampa - 31 ottobre 2012

Il sindaco Miccoli all’indomani delle dimissioni dell’assessore al Bilancio, Tagliente, pare cedere sulla questione Italcave. discarica

Accordo vicino tra Comune di Statte e Italcave. Questa mattina una delegazione dell’amministrazione comunale (il sindaco Angelo Miccoli, il suo vice Francesco Tagliente e l’assessore all’Ambiente, Vincenzo Chiarelli) incontrerà l’azienda dei fratelli Caramia per definire i termini della tassa di ristoro.

Statte chiede all’Italcave circa 500mila euro all’anno per l’attività della discarica ubicata a pochi metri dal popoloso quartiere Feliciolla. Le dimissioni da assessore al Bilancio, di Tagliente, rassegnate nei giorni scorsi, sembrerebbero aver rimosso le ultime resistenze del sindaco. Statte, uno dei comuni più inquinati d’Europa, ha scelto la strada della monetizzazione del danno ambientale, anche se nel nostro ordinamento, ad oggi, non esiste alcuno strumento legislativo che indichi la reale incidenza del danno ambientale. 

Articoli correlati

  • Lettera al Ministro Di Maio: "Ritiri il ricorso contro il Ministero dell'Ambiente"
    Ecologia
    Il ministro del MISE sarà a Taranto il prossimo lunedì 24 giugno

    Lettera al Ministro Di Maio: "Ritiri il ricorso contro il Ministero dell'Ambiente"

    PeaceLink ritorna su una storia davvero kafkiana in cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha fatto ricorso contro il ministero dell'Ambiente per non applicare a Taranto il principio europeo "chi inquina paga". Al centro la questione della bonifica dei terreni contaminati dalla diossina
    21 giugno 2019 - Alessandro Marescotti
  • Si conferma il trend delle emissioni inquinanti della cokeria ILVA
    Taranto Sociale
    A Taranto si è riunito il tavolo convocato dalla Procura

    Si conferma il trend delle emissioni inquinanti della cokeria ILVA

    La tendenza all'aumento è confermata dalle prime due settimane di marzo. Le slides presentate in un'assemblea a Statte da Alessandro Marescotti (PeaceLink)
    18 marzo 2019 - Redazione PeaceLink
  • PeaceLink Abruzzo

    A Maggio l'Arap chiese lo stop

    Appello delle associazioni: bloccate l’attuale procedimento, l’Ente ci comunica che in 3 mesi non ci sono state novità
    29 agosto 2018 - Arci Vasto, Cobas Chieti, Gruppo Fratino Vasto, Italia Nostra del Vastese, Stazione Ornitologica Abruzzese, Associazione Antimafie Rita Atria, PeaceLink Abruzzo
  • PeaceLink Abruzzo
    Verso l'importazione stabile dei rifiuti da fuori regione?

    Rifiuti in Abruzzo, privati subito all'attacco del nuovo Piano Regionale

    Proposta una nuova mega-discarica da ben 480.750 mc a Cupello non prevista dal Piano; le associazioni depositano durissime osservazioni alla V.I.A.
    29 agosto 2018 - PeaceLink Abruzzo, Associazione Antimafie Rita Atria, Stazione Ornitologica Abruzzese, Nuovo Senso Civico Onlus
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)