Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

"La Legalità va difesa senza sconti e senza mezze misure per nessuno"

Rigettiamo i tentativi del Governo di continuare a delegittimare l'azione di Legalità in atto a Taranto e sosteniamo con forza il percoso intrapreso dalla Magistratura, consapevoli che sia l'unico in grado di tutelare la nostra Salute
21 gennaio 2013
Donne per Taranto

Ancora una volta chi ha l'obbligo di tutelare la salute dei tarantini con la complicità di chi è delegato a tutelare i diritti dei lavoratori ha scelto di tradire il proprio mandato per difendere, ancora una volta, gli interessi economici di un'Azienda la cui proprietà è accusata di gravi crimini oltre agli interessi delle banche che in questo "gioco" hanno un ruolo rilevante e non sottovalutabile. Foto dal titolo "Il cancro della mia città"


Si spaccia la decisione di dissequestrare il prodotto finito dell'Ilva, come un atto di "assoluto rispetto della Magistratura e nell'intento comune e prioritario di tutelare ambiente e salute dei lavoratori e cittadini di Taranto".

È necessario che tutti sappiano che, al contrario, è un chiaro tentativo di cambiare le regole del giudizio costituzionale perché, per ragioni di ordine processuale, qualora la Magistratura dovesse togliere i sigilli alle merci sequestrate, in ottemperanza al decreto "salva Ilva" del Governo, la questione di costituzionalità dello stesso diventebbe inammissibile rendendo così inefficace il lavoro della Magistratura.

Noi, del Comitato Donne per Taranto, a questo gioco al massacro non ci stiamo! Rigettiamo i tentativi del Governo di continuare a delegittimare l'azione di Legalità in atto a Taranto e sosteniamo con forza il percoso intrapreso dalla Magistratura, consapevoli che sia l'unico in grado di tutelare la nostra Salute.

Invitiamo, inoltre, la cittadinanza a non lasciarsi ingannare da chi continua, in modo subdolo e mascherato, a svendere la nostra Vita con atteggiamenti ambigui e atti criminali.

La Legalità va difesa senza sconti e senza mezze misure per nessuno!


Articoli correlati

  • Decreto Semplificazioni, così sono Devastazioni
    Ecologia

    Decreto Semplificazioni, così sono Devastazioni

    Dossier di 160 associazioni (tra cui PeaceLink) e comitati nazionali e locali da tutta Italia "È attacco a partecipazione dei cittadini, V.I.A., clima e bonifiche da Taranto a Gela, da Mantova a Bussi, da Brindisi a Venezia e decine di altri siti"
    28 luglio 2020
  • Bonifiche e Valutazione di Impatto Ambientale, più che Dl "Semplificazioni", devastazioni!
    Ecologia

    Bonifiche e Valutazione di Impatto Ambientale, più che Dl "Semplificazioni", devastazioni!

    PeaceLink aderisce all'appello di oltre 120 associazioni da tutta Italia su Valutazione d'Impatto Ambientale e Bonifiche. Decreto all'esame del parlamento, "nella conversione in legge fermate i regali agli inquinatori, difendete la salute dei cittadini" la richiesta ai parlamentari
    21 luglio 2020
  • La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta
    Europace
    Sul governo M5S, PD, Leu

    La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta

    Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha chiesto discontinuità rispetto al governo precedente. Discontinuità che non ha avuto sul nome del presidente del Consiglio ma l'ha ottenuta su due punti che sono di fondamentale importanza per il nostro futuro: l'Europa e i cambiamenti climatici.
    5 settembre 2019 - Nicola Vallinoto
  • Un governo per gestire le emergenze climatica e democratica
    Editoriale
    Sulla crisi di governo

    Un governo per gestire le emergenze climatica e democratica

    Chiunque si assumerà la responsabilità di governare il Bel Paese dovrà fare i conti con le richieste del movimento sui cambiamenti climatici promosso da Greta Thumberg e con l’esigenza di invertire il ruolo egemonico dell’economia rispetto alla politica.
    16 agosto 2019 - Nicola Vallinoto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)