Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Taranto incontra i giovani di Pax Christi

Uno scambio di esperienze molto intenso a Taranto all'interno di un percorso di conoscenza della Puglia
24 luglio 2013
Fulvia Gravame

Un gruppo di giovani intorno ai vent'anni ha aderito ad una proposta di Pax Christi: un viaggio in Puglia nel ventennale della morte di don Tonino Bello, uno dei suoi presidenti nazionali, per conoscere la sua spiritualità e per confrontarsi con le sfide di un territorio di frontiera: i temi della giustizia, dell'ambiente, della pace e dell'accoglienza sono declinati in modo particolare in Puglia per la presenza di CIE, di numerose basi militari, di due Siti di interesse nazionale per la gravità dei problemi ambientali della grande industria - Brindisi e Taranto, per il tradizionale sfruttamento della manodopera straniera nei lavori agricoli e per la storia di accoglienza degli immigrati che ha caratterizzato il Salento.  

Incontro con i giovani di Pax Christi a Taranto il 24 luglio 2013



Pax Christi ha chiesto a Peacelink di organizzare un incontro per conoscere meglio la questione ILVA e incontrare alcuni tarantini. 

Abbiamo incontrato i ragazzi di Pax Christi alle 12.00 al bar della Villa Peripato insieme ad alcuni amici che hanno raccontato la loro storia di sofferenza e di coraggio:  Aurelio Rebuzzi, il padre di Alessandro, morto di fibrosi cistica il 2 settembre 2012, durante l'incontro con i giovani di Pax Christi svoltosi nella Villa Peripato il 24 luglio 2013.

Aurelio Rebuzzi, padre di Alessandro morto a soli 16 anni di fibrosi cistica. 

Cosimo Semeraro ex operaio ILVA e

organizzatore della giornata delle vittime sul lavoro che si tiene il 12 giugno di ogni anno.  Cosimo Semeraro, un ex operaio del siderurgico che ha testimoniato in un processo contro i Riva sull'amianto e che ha organizzato la Giornata delle vittime del lavoro che si tiene ogni anno il 12 giugno.

 

Giuseppe Roberto, ex operaio ILVA e abitante dei Tamburi con sua moglie Anita Giuseppe Roberto, un ex operaio ILVA, con sua moglie durante l'incontro con i giovani di Pax Christi svoltosi alla Villa Peripato il 24 luglio 2013.

 e la giovanissima Lucia Summa che prima abitava ai Tamburi.

 


Sono stati accompagnati dal coordinatore nazionale di Pax Christi, don Nandino Capovilla.

 


Dopo pranzo, il gruppo si è spostato ai Tamburi dove ha potuto vedere da vicino il camino E-312 e le polveri che si posano sulle case, sui guard rail e sul cimitero, nonché la famosa targa con la quale alcuni abitanti maledicono coloro che possono fare qualcosa contro l'inquinamento e non la fanno.  Maledizione di via Lisippo



Note: La testimonianza di Lucia Summa
http://www.youtube.com/watch?v=YDrndfJbzrY&feature=youtu.be

Chi è stato don Tonino Bello?
http://www.paxchristi.it/?cat=256
http://it.wikipedia.org/wiki/Don_Toni...

Che cos'è Pax Christi?
http://www.paxchristi.it/
http://it.wikipedia.org/wiki/Pax_Christi

Articoli correlati

  • Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco
    Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano
  • Peacelink: "Non sprechiamo il Recovery Fund per prolungare l'agonia dell'ILVA"
    Taranto Sociale
    Elezioni regionali in Puglia

    Peacelink: "Non sprechiamo il Recovery Fund per prolungare l'agonia dell'ILVA"

    Peacelink fa appello a tutti i candidati perché si esprimano contro un intervento assistenziale che prolunghi l'agonia dell'Ilva di pochi mesi, bruciando centinaia di milioni di euro che sarebbero invece necessari per una riconversione del sistema economico
    7 settembre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • PeaceLink: la newsletter di settembre
    PeaceLink
    Settembre 2020

    PeaceLink: la newsletter di settembre

    Il mondo sta cambiando, la digitalizzazione è diventata parte della nostra vita quotidiana, la comunicazione è il terreno strategico su cui si gioca il consenso. In questo scenario complicato e pieno di insidie, PeaceLink si rinnova per rimanere un riferimento indipendente della società civile.
    1 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Veleno
    Cultura
    Metti una notte d'estate

    Veleno

    Ecco cosa accade qui, nella terra amata dai greci e dai romani, nella terra che giace su due mari, tesoro di meraviglie d'arte e natura. Qui, prendi confidenza con benzene, acido solfidrico e anidride solforosa più che con i delfini del Golfo.
    19 agosto 2020 - Viviana Sebastio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)