Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Comunicato stampa

Tarantorespira: solidarietà ad Angelo Bonelli

Rivolgiamo un accorato appello perché non si faccia intimidire da questi vigliacchi e continui la sua lotta, insieme a noi , per questa sfortunata città, la cui misura di degrado è data anche da quest’ultimo miserabile episodio
5 marzo 2014
Vittoria Orlando (Movimento Civico “ Taranto Respira”)

Il Movimento civico “Taranto Respira” esprime sdegno e indignazione nei confronti degli autori “coraggiosamente” anonimi delle gravissime minacce di morte nei confronti di Angelo Bonelli. Abbiamo infatti appreso stamane che al nostro esponente in Consiglio Comunale e coportavoce dei Verdi è stata recapitata una busta contenente un coltello e un biglietto con la scritta” Te lo mettiamo in gola. Via da Taranto ,brutto bastardo”.

Tralasciando ogni considerazione sulla vigliaccheria dell’atto e sulla miseria morale dei suoi autori, invitiamo questi sconosciuti ad esprimere l’attaccamento a Taranto mostrando i muscoli, naturalmente in maniera consona a una società civile e progredita, nei confronti di coloro che hanno provocato l’attuale disastrosa situazione in cui versa la nostra città.

Ricordiamo loro che Angelo Bonelli è stato il primo a parlare di sviluppo alternativo rispetto ad una politica industriale che ci ha portato desertificazione e morte, l’unico a presentare un articolato e concreto programma per ridare speranza ed un futuro a questa città martoriata, l’unico rappresentante che ha pagato in termini economici e politici per le sue idee e per il coraggio di difenderle davanti e contro tutti.

Ad Angelo Bonelli , a cui vanno la nostra piena solidarietà e il nostro completo sostegno rivolgiamo un accorato appello perché non si faccia intimidire da questi vigliacchi e continui la sua lotta, insieme a noi , per questa sfortunata città, la cui misura di degrado è data anche da quest’ultimo miserabile episodio.
Dal canto nostro ci sentiamo sempre più convinti e decisi a proseguire nel cammino già da tempo intrapreso affinché Taranto possa coltivare per i propri figli la speranza di un futuro diverso e invitiamo tutti coloro che non sono disposti a piegarsi davanti ai poteri forti e alle loro varie emanazioni ad unirsi a noi.  Angelo Bonelli



Articoli correlati

  • "Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"
    Laboratorio di scrittura
    Botta e risposta online

    "Di Maio ha realizzato cose che noi umani non immaginavamo"

    "Marescotti! Che figura barbina per tre minuti di celebrità sulle spalle dei tarantini e del PIÙ giovane, bravo, preparato, onesto e capace Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico!"
    6 agosto 2019 - Alessandro Marescotti
  • Polmoni d'acciaio
    Legami di ferro
    Un documentario sul ciclo internazionale dell'acciaio

    Polmoni d'acciaio

    "Polmoni d'acciaio" è un video su tre impianti siderurgici collegati fra loro da problematiche molto simili. Racconta la devastazione ambientale che accomuna la Foresta Amazzonica e gli impianti siderurgici alimentati dalla multinazionale Vale, fra cui l'ILVA di Taranto
    26 maggio 2018 - Redazione PeaceLink
  • Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina
    Taranto Sociale
    Per qualcuno l'amore per la terra è una vocazione

    Una figlia racconta l'amore per la terra di suo padre che poi ha dovuto combattere la diossina

    Don Angelo Fornaro è il proprietario della Masseria Carmine, una delle sette danneggiate dalla diossina. E' presente a tutte le udienze del processo "Ambiente svenduto" che deriva anche da un suo esposto. Il 13 luglio 2019 ha compiuto 85 anni e sua figlia ha voluto raccontare la sua storia.
    21 luglio 2019 - Rosanna Fornaro
  • "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"
    Ecologia
    Peacelink Common Library

    "La salute non è d'acciaio. Il caso ILVA"

    Questa tesi di laurea di Nicola Petrilli è aggiornata agli ultimi eventi che hanno caratterizzato la fabbrica dopo l'avvento del governo "giallo-verde". Viene analizzata la società civile tarantina e i suoi "cittadini reattivi", mettendo in luce le difficoltà di ArcelorMittal a Taranto
    8 luglio 2019
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.25 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)