Taranto Sociale

RSS logo

Mailing-list Taranto

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Taranto

...

Articoli correlati

  • Emergenza nucleare, ecco l'opuscolo distribuito a Bruxelles e che andrebbe distribuito anche nei porti italiani a rischio nucleare
    Saranno mostrate ai giornalisti le compresse di ioduro di potassio in caso di incidente atomico distribuite gratuitamente nelle farmacie di Bruxelles

    Emergenza nucleare, ecco l'opuscolo distribuito a Bruxelles e che andrebbe distribuito anche nei porti italiani a rischio nucleare

    Abbiamo tradotto i punti salienti dell'opuscolo belga. Domani questo opuscolo sarà presentato a Taranto in una conferenza stampa sul rischio nucleare collegato al transito di unità militari a propulsione nucleare, essendo Taranto un porto soggetto a tale eventualità.
    26 marzo 2018 - Associazione PeaceLink
  • Italia a rischio

    Al referendum con 2 reattori nucleari USA nel Golfo di Napoli

    Alla vigilia del referendum approda nel Golfo di Napoli la portaerei "George Bush" a propulsione nucleare: due reattori da 194 MW e un'infinità di missili cruise all'uranio impoverito. I porti italiani sempre più a rischio atomico...
    12 giugno 2011 - Antonio Mazzeo
  • Messaggio di solidarietà antinuclear dagli USA
    Messaggio di Michael Mariotte, Direttore Esecutivo, Servizio di informazione e risorse sulla questione nucleare, USA

    Messaggio di solidarietà antinuclear dagli USA

    Il Nuclear Information and Resource Service (NIRS) statunitense appoggia il movimento antinucleare italiano e il referendum del 12/13 giugno per impedire la costruzione di nuovi centrali nucleari in Italia
    8 giugno, 2011
    Michael Mariotte
  • Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima
    Italia radioattiva

    Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima

    Con la guerra alla Libia aumentano le soste dei sottomarini nucleari nella baia di Augusta (Sr), una delle aree più inquinate del Mediterraneo. Un'interrogazione denuncia l'assenza di piani d'emergenza in caso d'incidenti ai reattori.
    13 aprile 2011 - Antonio Mazzeo
PeaceLink scrive al Prefetto

Conferenza stampa sul rischio nucleare

Richiesta l'informazione della popolazione sulla base della normativa vigente e anche la distribuzione di compresse di ioduro di potassio a protezione della tiroide in caso di emergenza nucleare, così come avviene a Bruxelles e nel Belgio
27 marzo 2018 - Associazione PeaceLink

Martedì 27 marzo 2018 ore 11

conferenza stampa presso Libreria Mandese viale Liguria 82 Taranto

Si allega il materiale per la conferenza stampa odierna. 

 

TITOLO CONFERENZA STAMPA

“Sapete cosa fare in caso di incidente nucleare?”

Tutto quello che in Belgio ti dicono e in Italia no.

 

I sottomarini a propulsione nucleare hanno a bordo un reattore che comporta tutti i rischi di una centrale nucleare, specie in caso di collisione, incendio o avaria.

Schema di un reattore nucleare di un sottomarino USA

A Taranto e a Napoli si sfiorò il disastro nucleare nel 1968 per il transito del sottomarino USA Scorpion che esplose poco dopo al largo delle Azzorre.

Tutti i sottomarini USA sono a propulsione nucleare e lo sono anche in parte i sottomarini francesi e britannici.

Il loro transito è possibile in diversi porti molitari italiani abilitati e compresi in una apposita lista stilata dal governo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste sono le basi navali abilitate al transito e alla sosta di unità militari a propulsione nucleare.

Per legge devono applicare le norme di protezione e informazjone della popolazione previste dal dlgs 230/95. Il sindaco dovrebbe essere preavvisato in caso di transito e ha una importante funzione ai fini dell'informazione della popolazione e anche la Regione svolge un ruolo per quanto concerne la pianificazione della protezione civile.

Le basi a rischio nucleare


Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)