Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Scoppia la rabbia a Taranto: "Ci avete preso in giro e avete tradito le promesse"

Ilva, nuova contestazione ai parlamentari del M5s

Contestati Giovanni Vianello, Gianpaolo Cassese e Anna Macina. Il 7 settembre 2018 vi era stata un'altra clamorosa contestazione in piazza a un'altra parlamentare del M5S: Rosalba De Giorgi. Contestata dai cittadini dopo l'accordo sull'Ilva è dovuta andare via, scortata dalla polizia.
17 febbraio 2019
Redazione

M5s contestato a Taranto

"Se lo diciamo lo facciamo". Un manifesto ripreso dalla Rai, che ha fatto un servizio per il TG regionale.

Alle spalle dei parlamentali del M5s c'era questo slogan. Ma è partita la protesta. Durissima. Una contestazione immortalata nel video della testata online La Ringhiera.

Il Fatto Quotidiano riporta la cronaca.

“Traditori, vergogna, siete morti a Taranto!”. Dura contestazione da parte di un gruppo di cittadini e ambientalisti oggi a Taranto nei confronti di alcuni deputati del M5S, impegnati in un dibattito su Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Quota 100 e altre misure varate dal governo. Al tavolo erano presenti i deputati tarantini Giovanni Vianello e Gianpaolo Cassese e Anna Macina, portavoce del M5S alla Camera e Membro della I Commissione (Affari costituzionali). E’ intervenuta la Digos per riportare la calma. Contestato il M5s a Taranto oggi

La contestazione sta facendo il giro del web e delle agenzie stampa:

ANSA

Deputati M5S contestati a Taranto - Gruppo di cittadini e ambientalisti, 'sparirete da Roma'

Repubblica

Taranto, contestati deputati M5S: sull'Ilva ci avete preso in giro e avete tradito le promesse

Huffington Post

Deputati M5S contestati a Taranto: "Traditori, ci avete preso in giro" - Dura contestazione, interviene la Digos. "Siete spariti da Taranto e ora sparirete anche da Roma"

Il Giornale

5 Stelle contestati a Taranto: "Spariti qui e sparirete anche a Roma"

Borderline

Taranto, dura contestazione contro deputati del M5S: “Ci avete tradito sull’Ilva, vergogna”

Il 7 settembre 2018 vi era stata un'altra clamorosa contestazione in piazza a un'altra parlamentare del M5S: Rosalba De Giorgi. Contestata dai cittadini dopo l'accordo sull'Ilva è dovuta andare via, scortata dalla polizia.

Per ora nessuna reazione sulla

pagina Facebook dell'on. Vianello

e sulla pagina Facebook dell'on. Cassese, entrambi parlamentari pentastellati della provincia di Taranto, coinvolti nella contestazione di oggi.

Note: Era presente anche l'on. Alessandra Ermellino con l'on. Anna Macina.

---
Ilva: Di Maio, mi arrabbio se dite che è promessa mancata
(ANSA) - ROMA, 31 GEN - "Mi arrabbio un po' quando si dice che l'Ilva è una promessa mancata: abbiamo promesso la riconversione economica e nella legge di Bilancio abbiamo accentrato in un unico comitato, che adesso sarà nominato e diretto dal Mise, tutti i fondi che si devono investire nei prossimi anni a Taranto, che riguarderanno anche l'Ilva e Mittal, per riconvertire economicamente il territorio perché possa essere disintossicato dalla dipendenza da un solo stabilimento industriale". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio in conferenza stampa, ricordando di aver "scoperto solo dopo le elezioni che c'era un contratto firmato Calenda con Mittal che non era noto prima e che ci vincolava, ma l'abbiamo fatto fruttare".

Articoli correlati

  • Nove dirigenti ILVA indagati per la morte di un bambino di Taranto
    Processo Ilva
    Il padre Mauro Zaratta: "Mio figlio aveva il diritto di nascere sano, di giocare, di crescere"

    Nove dirigenti ILVA indagati per la morte di un bambino di Taranto

    Per la procura di Taranto, sono state le emissioni velenose dell’ex Ilva a causare la morte del piccolo Lorenzo Zaratta avvenuta il 30 luglio 2014 per un tumore al cervello. Per i pm, le emissioni avrebbero causato “una grave malattia durante il periodo in cui era allo stato fetale”.
    15 gennaio 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Frammentazione del DNA dello sperma: un marker precoce e affidabile dell'inquinamento atmosferico
    Ecologia
    Ricerca sui lavoratori ILVA di Taranto e sui cittadini esposti all'inquinamento

    Frammentazione del DNA dello sperma: un marker precoce e affidabile dell'inquinamento atmosferico

    I risultati della ricerca dimostrano che sia i lavoratori dell'acciaieria sia i pazienti che vivono in un'area altamente inquinata mostrano una percentuale media di frammentazione del DNA dello sperma superiore al 30%, evidenziando un evidente danno allo sperma
    5 gennaio 2021
  • Non un solo grammo di diossina verrà bonificato a Taranto
    Editoriale
    La beffa: gli animali si sono contaminati su terreni "a norma" in base all'ultimo decreto

    Non un solo grammo di diossina verrà bonificato a Taranto

    Avrete letto sui giornali che ripartono le bonifiche. E' un trionfalismo fuori luogo perché con un decreto del Ministero dell'ambiente viene fissato il limite della diossina per i terreni di pascolo a 6 ng/kg ma le pecore e le capre si sono contaminate con livelli di contaminazione inferiore.
    9 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?
    Taranto Sociale
    Appello inviato ogni sabato dall'8 giugno 2020

    Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?

    Taranto chiede alle istituzioni soluzioni concrete al problema inquinamento e lo fa con determinazione. Questo appello è stato sottoscritto già da oltre settemila tarantini e non solo e sarà inviato con le nuove sottoscrizioni ogni sabato fino ad ottenere risultati verificabili.
    8 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)