Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Impatto ambientale ex Ilva è fondato su solide basi

La Regione Puglia replica alla dichiarazione del ministro Costa sulla revisione dell'AIA Ilva

La dirigente Barbara Valenzano scrive al ministro: «Questione tecnica. È il Governo ad essere inadempiente» e chiede una risposta formale sulla richiesta di riaprire l'Autorizzazione Integrata Ambientale.
28 marzo 2019
Fulvia Gravame
Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno - 28 marzo 2019

La dr.ssa Barbara Valenzano ha chiarito un punto fondamentale:
"Il piano regionale di qualità dell'aria è pienamente cogente. Wind Day, vento dall'ILVA sul quartiere Tamburi, foto scattata in data 13/2/2019


Il ministero dell'ambiente aveva l'obbligo di elaborare, entro il 30 settembre scorso, il Programma nazionale di controllo dell'inquinamento atmosferico. 
Tale strumento si configura quale elemento fondamentale in quanto lo stabilimento siderurgico ex Ilva Taranto è da considerarsi una delle sorgenti più significative a livello nazionale degli inquinanti"

Cliccare qui per visualizzare l'intero documento inviato dalla Regione Puglia al Ministro Costa.

Rassegna stampa sulla richiesta di riapertura dell'AIA ex ILVA Taranto della Regione Puglia

ANSA 8 marzo 2019

Ex Ilva: Emiliano a governo,rivedere Aia

'E contestuale riduzione al 50% livelli produzione autorizzati'

http://www.ansa.it/puglia/notizie/2019/03/08/ex-ilva-emiliano-a-governorivedere-aia_8d686959-0765-4d2c-a8eb-b83f36b27991.html

Sole 24 ore 26 marzo 2019

Ex Ilva, il ministro Costa: disposti a rivedere Aia dopo le analisi della Regione

https://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2019-03-26/ex-ilva-ministro-costa-disposti-rivedere-aia-le-analisi-regione-165200.shtml?uuid=ABRHH8hB

Gazzetta del Mezzogiorno 28 marzo 2019

Impatto ambientale ex Ilva, la Regione attacca il ministro Costa

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/taranto/1125614/impatto-ambientale-ex-ilva-la-regione-attacca-il-ministro-costa.html?fbclid=IwAR2_klvJZVVebsGT5wOmBypJGT9_kKfcChX1j61Ia6M1gImyaTbQDcwP4X4 

Articoli correlati

  • Agenda ONU 2030: la pace vive!
    Pace
    Partendo dai grandi padri partigiani e dalle grandi madri costituenti della democrazia

    Agenda ONU 2030: la pace vive!

    Pedagogia della pace, didattica della storia, narrativa della memoria, ecodidattica sono locuzioni di senso e significato che implicano un interesse nei confronti della storia passata, della tutela dei grandi beni comuni della pace, della memoria e dell’ambiente
    9 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Sarà il Covid-19 a salvare il mondo?
    Pace
    Sopravviveremo a questa pandemia e se impariamo da essa, forse Covid-19 salverà il mondo

    Sarà il Covid-19 a salvare il mondo?

    Potremmo essere in grado di prevenire la comparsa di alcuni nuovi agenti patogeni, ma per la maggior parte possiamo solo prepararci. Ma possiamo effettivamente prevenire l'incombente disastro climatico e una fatale guerra nucleare.
    21 aprile 2020 - Roberto Del Bianco
  • Anticorpi
    Laboratorio di scrittura

    Anticorpi

    E' sofferente la nostra Madre Terra, l'organismo vivente che ci ospita. Ma dagli sconvolgimenti epocali di cui da tempo siamo responsabili e testimoni, forse un accenno di speranza c'è, chissà...
    5 marzo 2020 - Roberto Del Bianco
  • Il Piano Nazionale Energia e Clima è inadeguato, facciamo causa allo Stato!
    Ecologia
    Peacelink aderisce alla campagna di Giudizio Universale

    Il Piano Nazionale Energia e Clima è inadeguato, facciamo causa allo Stato!

    Il Piano, pubblicato con 21 giorni di ritardo rispetto alla scadenza Europea al 31 dicembre 2019, conferma la tendenza dei nostri governi a non mettere in atto politiche adeguate a contrastare la crisi climatica e proteggere i cittadini.
    22 gennaio 2020 - Gabriele Caforio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)