Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Elezioni regionali in Puglia

Peacelink: "Non sprechiamo il Recovery Fund per prolungare l'agonia dell'ILVA"

Peacelink fa appello a tutti i candidati perché si esprimano contro un intervento assistenziale che prolunghi l'agonia dell'Ilva di pochi mesi, bruciando centinaia di milioni di euro che sarebbero invece necessari per una riconversione del sistema economico
7 settembre 2020
AGI (Agenzia Giornalistica Italia)

ArcelorMittal: Peacelink, non sprechiamo qui Recovery Fund 

Pubblicato: 06/09/2020 12:23 
(AGI) - Taranto, 6 set - “Peacelink, in occasione delle elezioni regionali in Puglia, fa appello a tutti i candidati perché si esprimano contro un intervento assistenziale che prolunghi l'agonia dell'Ilva di pochi mesi, bruciando centinaia di milioni di euro che sarebbero invece necessari per una riconversione del sistema economico”. Lo dichiara a proposito di ArcelorMittal, l’ex Ilva, l’associazione ambientalista Peacelink, tra le realtà piu attive nella protesta contro l’acciaieria. Peacelink, attraverso il suo coordinatore Alessandro Marescotti, chiede ai candidati al Consiglio regionale pugliese una scelta non in favore del mantenimento del siderurgico, ma “nell'investimento strategico da più parti auspicato: l'investimento nei giovani e nella formazione del capitale umano”. (AGI)  
TA1/DAN

ArcelorMittal: Peacelink, non sprechiamo qui Recovery Fund (2) 

Pubblicato: 06/09/2020 12:23 

(AGI) - Taranto, 6 set. - “Un investimento - si afferma - che accompagni i processi di digitalizzazione e di acquisizione di competenze innovative necessarie per la riconversione ecosostenibile. Tutti gli economisti in questi giorni si stanno sforzando di spiegare che il Recovery Fund va usato per tre obiettivi: la formazione dei giovani, la digitalizzazione e l'economia green. Ma per Taranto il Recovery Fund viene letto come Ilva” sostiene Peacelink.  “Ricordiamo che oggi l'Ilva, in queste condizioni di mercato - rileva Peacelink -, perde cento milioni di euro al mese. E' un'azienda fallita da anni che non si sorregge più. Anche ArcelorMittal ha gettato la spugna perché le speranze di rilancio si sono infrante contro ostacoli ritenuti insormontabili persino dal primo colosso mondiale dell'acciaio”. Secondo Peacelink, “difronte a questa evidenza, bisognerebbe trarne le conseguenze e predisporre un piano B per salvare prima di tutto il lavoro di operai che non arriveranno mai in pensione con l'Ilva. Questo è chiarissimo a tutti coloro che sono dotati di buon senso. Un uso del Recovery Fund in chiave assistenziale sarebbe peraltro censurabile come aiuto di Stato ai sensi delle norme europea del TFUE”.Peacelink conclude sostenendo che “il Recovery Fund è una grande opportunità di riconvertire l'economia. Ma se si sprecheranno quei miliardi di euro per rallentare la fine di un sistema insostenibile - conclude -, il drammatico risultato sarà solo quello di scaricare sulle generazioni future costi economici enormi”. (AGI) 
TA1/DAN
ILVA

Articoli correlati

  • Luciana Castellina e gli ambientalisti di Taranto "poco consapevoli" sull'ILVA
    Laboratorio di scrittura
    In risposta ad un appello su Sbilanciamoci

    Luciana Castellina e gli ambientalisti di Taranto "poco consapevoli" sull'ILVA

    Si parla di "giustificata resistenza dei lavoratori (il “meglio morti per cancro che di fame” degli operai Italsider di Taranto) a chi – ambientalisti poco consapevoli – insistono per drastiche chiusure di stabilimenti senza preoccuparsi per le conseguenze sociali che possono derivarne”.
    20 ottobre 2020 - Alessandro Marescotti
  • Ambiente: a Taranto flash mob davanti Comune, 'Città CoWind'
    Ecologia
    ILVA, flash mob indetto dal Comitato cittadino per l’ambiente e la salute

    Ambiente: a Taranto flash mob davanti Comune, 'Città CoWind'

    “La città del CoWind”, è la scritta che campeggia su uno dei cartelli del flash mob davanti al Municipio di Taranto. Per il Covid 19 le finestre delle scuole devono rimanere aperte. Ma le autorità sanitarie raccomandano nei Wind Days, di tenerle chiuse
    17 ottobre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto
    Taranto Sociale
    I cittadini protesteranno perché il sindaco Rinaldo Melucci non risponde

    ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto

    Il Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto: "Si chiede ancora una volta che il sindaco dichiari l'incompatibilità dell’area a caldo dell’Ilva con la salute pubblica. Ricordiamo che l'area a caldo dell'Ilva venne già dichiarata fuorilegge fin dal 2012 dalla Magistratura".
    15 ottobre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • The steel mill’s dust engulfs the city, but school windows need to stay open due to Covid-19
    PeaceLink English
    On ‘Wind-days’ the local population is advised to minimise exposure to pollution

    The steel mill’s dust engulfs the city, but school windows need to stay open due to Covid-19

    The residents of Taranto have been struggling with air pollution long before the Covid-19 pandemic. They are now caught in the crossfire of two public health emergencies that require local authorities to take action and demand the shutting down of the polluting premises.
    8 ottobre 2020 - Taranto’s City Committee for Health and the Environment
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)