Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Acciaierie d’Italia, nonostante il decreto ministeriale, non ha fermato l'impianto a Taranto

"Stop batteria 12 della cokeria"

“Ce la mettiamo tutta per fermare la batteria 12 della cokeria - dice il portavoce di Peacelink, Alessandro Marescotti - abbiamo già depositato l'atto e martedì con il nostro avvocato siamo inviatati a partecipare alla discussione. Abbiamo fatto ricorso ad opponendum contro Acciaierie d'Italia".
18 luglio 2021
AGI (Agenzia Giornalistica Italia)

ILVA Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 
(AGI) - Taranto, 18 lug. - L’associazione ambientalista Peacelink, una delle più attive sul fronte 'anti Ilva', ha depositato al Tar Lazio un ricorso perché sia confermato il decreto del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che ha disposto il fermo della batteria 12 della cokeria del siderurgico di Taranto visto che il gestore Acciaierie d’Italia, la società tra ArcelorMittal Italia e Invitalia, entro il 30 giugno non ha ultimato la realizzazione delle prescrizioni ambientali sull’impianto così come previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Cingolani ha disposto che la batteria sia fermata entro il 10 luglio a decorrere dal 30 giugno 2021. (AGI) 
TA1/LIL

Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 (2) 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 

(AGI) - Taranto, 18 lug. -  Acciaierie d’Italia ha impugnato al Tar Lazio il decreto del ministro, chiedendone la sospensiva e i giudici amministrativi terranno martedì 20 la camera di consiglio. L’azienda aveva anche chiesto un provvedimento monocratico in via urgente al Tar Lazio che però ha rinviato il caso alla trattazione collegiale. Nel frattempo Acciaierie d’Italia sta comunque mandando avanti la batteria 12 e non l’ha fermata. “Ce la mettiamo tutta per fermare la batteria 12 della cokeria -  dice il portavoce di Peacelink, Alessandro Marescotti - abbiamo già depositato l'atto e martedì con il nostro avvocato siamo inviatati a partecipare alla discussione. Abbiamo fatto ricorso ad opponendum con l'avvocato Michele Macrì di Lecce contro Acciaierie d'Italia". (AGI) 
TA1/LIL

Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 (3) 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 

(AGI) - Taranto, 18 lug. - La deposizione dell’atto è costata per ora 650 euro. Acciaierie d’Italia ha impugnato il decreto Cingolani sostenendo tra l’altro che occorrano più giorni di quelli fissati per fermare la batteria 12, che il fermo dell’impianto genera un danno produttivo perchè riduce sensibilmente la produzione di coke che serve all’alimentazione degli altiforni, e che le emissioni inquinanti sono invariate tra batteria 12 così come è ora e a interventi Aia ultimati. Le prescrizioni richiamate da Cingolani riguardano essenzialmente l’abbattimento delle polveri. Non è la prima volta che l’azienda impugna decreti del Governo. È accaduto mesi addietro, anche se allora era ArcelorMittal Italia perchè Acciaierie d’Italia doveva ancora essere costituita, sempre davanti al Tar Lazio e per un decreto dell’ex ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, relativo al rispetto delle prescrizioni per la copertura dei nastri trasportatori che veicolano le materie prime della produzione dal parco minerali, dove sono stoccate, agli impianti che le utilizzano. (AGI)  
TA1/LIL

Articoli correlati

  • Vince la cittadinanza attiva
    Editoriale
    La batteria 12 della cokeria dell'ILVA di Taranto va fermata

    Vince la cittadinanza attiva

    Vince contro le pretese dell'azienda di continuare a produrre nonostante tutto, nonostante la grave situazione sanitaria dovuta all'inquinamento. Impianti fuori norma, come la cokeria 12, non possono continuare a produrre.
    21 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
  • Ordinanza del TAR Lazio sulla batteria 12 della cokeria ILVA: occorre fermarla entro il 30 agosto
    Ecologia
    Il TAR Lazio scrive che occorre "operare per la messa fuori produzione della batteria 12"

    Ordinanza del TAR Lazio sulla batteria 12 della cokeria ILVA: occorre fermarla entro il 30 agosto

    Rigettate le motivazioni anti-covid alla base dei ritardi della messa norma della più grande batteria della cokeria ILVA. PeaceLink si era costituita "ad opponendum" rispetto all'istanza di Acciaierie d'Italia che richiedeva lo slittamento al gennaio 2022 dell'adempimento ambientale.
    21 luglio 2021 - Redazione PeaceLink
  • ILVA, la perizia epidemiologica richiesta dal gip Patrizia Todisco e il decreto di sequestro
    Processo Ilva
    Autori: Forastiere, Biggeri, Triassi

    ILVA, la perizia epidemiologica richiesta dal gip Patrizia Todisco e il decreto di sequestro

    Conclusioni: "L’esposizione continuata agli inquinanti dell’atmosfera emessi dall’impianto siderurgico ha causato e causa nella popolazione fenomeni degenerativi di apparati diversi dell’organismo umano che si traducono in eventi di malattia e di morte".
    Redazione PeaceLink
  • "Un clima di terrore all'ILVA"
    Taranto Sociale
    Nichi Vendola dichiarò di stimare Emilio Riva ma forse non aveva letto abbastanza

    "Un clima di terrore all'ILVA"

    Il Senato della Repubblica nella seduta del 28 aprile 1998 focalizzò alcuni aspetti della gestione ILVA con varie audizioni. Ed emerse una situazione che l'allora direttore dell'INAIL definì "un clima di terrore".
    17 luglio 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)