Taranto Sociale

RSS logo

Mailing-list Taranto

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Taranto

...

Rigassificatore

110 Articoli - pagina 1 ... 7 8
  • Il signor Della Seta decreta che a Brindisi il rigassificatore non si farà perchè stravolgerebbe la vocazione turistica della città, mentre Taranto...

    Rigassificatore di Taranto: il WWF critica Legambiente

    Una realtà che, nell'area nella quale è stato progettato l'insediamento dell'impianto di rigassificazione, presenta ben altri 9 impianti dichiarati a rischio di incidente rilevante. Troppi per aggiungerne un altro di tale portata. La comunità tarantina paga già il suo tributo alla nazione per la sua posizione strategica (vedi base militare e produzione dell'acciaio), per accollarsi altri impianti rischiosi e non compatibili con uno sviluppo sostenibile.
    26 aprile 2006 - Gaetano Barbato
  • Comunicato stampa del 22 aprile 2006

    Legambiente non dice si' al rigassificatore a Taranto

    Trasmetto copia del comunicato stampa inviato ai giornali per chiarire la posizione si Legambiente sul rigassificatore fortemente travisata in questi giorni da alcuni mass-media con titoli ad effetto e locandine scandalistiche. Credo che essa sia chiara e non ambigua, nel ribadire tutti i dubbi del Circolo di Taranto sul rigassificatore, ma allo stesso tempo ferma nel richiedere un approccio scientifico e non pregiudiziale sulla questione.

    Al di là dell'amarezza per i resoconti a volte fuorvianti di taluni media, il Circolo di Taranto di Legambiente valuta con grande soddisfazione il successo della iniziativa del 20 aprile. Una sala piena di almeno 200 persone, le precise osservazioni poste dal nostro responsabile scientifico nazionale Stefano Ciafani, relazioni scientificamente qualificate, un dibattito in cui tutti hanno potuto intervenire: non sono momenti frequenti in questa città.

    Lunetta Franco
  • Il rischio tecnologico in Puglia

    Quanti sono gli impianti a rischio di incidente rilevante a Taranto e in Puglia

    26 aprile 2006 - ASSESSORATO BILANCIO E PROGRAMMAZIONE
  • Rigassificatore: il colpo basso di Legambiente
    A Brindisi va bloccato, a Taranto invece si puo' fare

    Rigassificatore: il colpo basso di Legambiente

    "L’estrema pericolosità" del rigassificatore a Brindisi, scompare del tutto dai ragionamenti di Legambiente per il rigassificatore a Taranto.
    Enzo Ferrari
  • Perché Cartesio tirerebbe le orecchie a Legambiente
    Ignorato il principio di precauzione e di scelta ottimale

    Perché Cartesio tirerebbe le orecchie a Legambiente

    Mentre la Valutazione di Impatto Ambientale non è resa pubblica fra i cittadini, occorre registrare una preoccupante apertura di Legambiente al progetto di rigassificatore a Taranto
    21 aprile 2006 - Alessandro Marescotti
  • Sul rigassificatore divampano polemiche e sospetti

    Sul rigassificatore divampano polemiche e sospetti

    A Taranto Peacelink denuncia: ''La valutazione di impatto ambientale non è stata resa pubblica e nulla è stato fatto per promuovere una consultazione democratica''
    18 aprile 2006 - Daniele Marescotti
  • Rigassificatore, nessuna obiezione
    Accade a Taranto

    Rigassificatore, nessuna obiezione

    Il termine per effettuare osservazioni allo studio d’impatto ambientale presentato da Gas Natural e' trascorso senza alcuna richiesta da parte degli Enti locali ionici. Silenzio assoluto anche sugli interventi di compensazione che avrebbero dovuto garantire ricadute positive per lo sviluppo economico del territorio.
    Michele Tursi
  • Gia’ iniziata una raccolta di firme

    Nasce il comitato contro la costruzione del rigassificatore a Taranto

    Mercoledi’ prossimo, 22 marzo, alle ore 17,30, nella sala convegni della parrocchia Sant’Antonio, illustrera’ le ragioni del “no”.
    Pamela Giufre’
  • Oggi conferenza stampa di Gianni Liviano, consigliere comunale tarantino critico nei confronti del rigassificatore

    Rigassificatore a Taranto: cresce l'opposizione delle associazioni ambientaliste: “Impianto a rischio”

    Un duro documento critico è stato diramato dalle associazioni ambientaliste LIPU, WWF e Italia Nostra che hanno dichiarato: “Un rigassificatore costruito nelle vicinanze delle raffinerie di Taranto trasformerebbe, anche un piccolo incidente, in un evento catastrofico”.
    31 gennaio 2006 - Daniele Marescotti
  • Nella città jonica vi sono già dieci impianti ad alto rischio

    A Taranto virata pro-rigassificatore dei DS

    Senza nessuna consultazione democratica il DS tarantini si accorgono da un giorno che i loro dirigenti hanno cambiato linea. Perché? Non lo sanno. Il disorientamento è assoluto. Ma la linea ora è chiara: disco verde della Quercia al rigassificatore nella città a più alto rischio del Mezzogiorno
    16 gennaio 2006 - Alessandro Marescotti
  • Prodi: "I rigassificatori sono assolutamente sicuri". E allora perché sono sottoposti alla direttiva Seveso?
    Comunicato stampa sul rischio rigassificatore a Taranto

    Prodi: "I rigassificatori sono assolutamente sicuri". E allora perché sono sottoposti alla direttiva Seveso?

    L'iter procedurale per il rigassificatore di Taranto sta andando avanti inesorabilmente. La Gas Natural ha acqusito i nullaosta e le autorizzazioni tecniche. Dopo di che la questione approderà entro un mese al consiglio comunale di Taranto.
    19 novembre 2005 - Alessandro Marescotti
  • Se una nave carica di metano diventa una bomba atomica
    Uno scenario inquietante se il rigassificatore sorgesse vicino alla città e al polo industriale

    Se una nave carica di metano diventa una bomba atomica

    Le bombe FAE al metano sono state progettate per sostituire le armi nucleari di ridotta potenza e per essere impiegate per attaccare bersagli corazzati. Il gas metano di una nave metaniera - se esplodesse - potrebbe distruggere edifici nel raggio di 84 chilometri
    15 novembre 2005 - Alessandro Marescotti
pagina 8 di 8 | precedente - successiva
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)